Spigolo “Hindu Kush” alle placche di Oriana

pubblicato in: Arrampicata, Vie lunghe | 0
da COURTIL (AO) a SPIGOLO HINDUKUSH – disl. positivo 190 mt. – vie di roccia/arrampicata

Sta gita è stata un parto fino all’ultimo.
Dovevamo andare in alta montagna a camminare e a fare neve e ghiaccio, ma il meteo non prometteva nulla di buono.
Per lo sci alpinismo non c’è abbastanza fondo e sarebbe stato inutile provare a salire…..
Di ciaspole, nessuno ne vuol sentir parlare.
Quindi vietta? …..ma vietta dove?
Basta Albard, basta paretone……
Altrove, tempo di merda……quindi????
Quindi posto nuovo per noi!!

Scopriamo una puntina nella bassa valle di Champorcher dove ci sono svariate vie di placca sul facile, ma in un ambiente grazioso e con roccia ottima e decidiamo per quello.
E come sempre…..osare paga!
Posto davvero fighissimo, via divertente e molto varia, meteo buono (con ampi raggi di sole) e paesaggio davvero mozzafiato!
Sono piuttosto certo che in questa giornata, meglio di così, non ci poteva andare.
Dispiace un po’ che svariati membri dell’armata brancaleone si siano dati alla macchia per mancanza di fiducia….
ma che dire…..peggio per loro!
Nella vita, chi non risica…non rosica!! 😉 😛
Quindi…….gustatevi ste fotazze e la prossima volta…..WAKE UP!! 😉

Spigolo "Hindu Kush" alle placche di Oriana (6a)

  • di fronte a noi, ancora giochi di vedo-non vedo sul versante opposto della valle. dal vivo.....tanta roba!!

  • grazioso scorcio del bosco nella parte finale di discesa verso la macchina

  • la grottina naturale, col fondo d'acqua che la popola. Ad avere degli stivali, un giro di esplorazione l'avremmo anche fatto

  • poco più a valle, c'è anche una bella falesietta con una decina di tiri e una grotta naturale davvero suggestiva!

  • Paolino nella parte finale della prima calata

  • ecco lo splendido settore su cui abbiamo scalato oggi. ambiente da favola e vie di placca molto molto carine, agibili tutto l'anno grazie alla quota media (tra i 1200 e i 1400).

  • scendendo per la strada fino alla macchina, godiamo dei bei colori del bosco con il sole del pomeriggio

  • colori d'autunno!

  • Intanto, un bello scorcio della valle con le nuvole che vanno e vengono

  • nel frattempo, una fotina del mutevole cielo sopra alla valle di Champorcher, che oggi ci ha regalato giochi di luce magnifici e paesaggi notevoli

  • Arrivo alla prima sosta e assicuro il Gallo che è in partenza

  • Paolino in calata bis

  • vista della valle dalla nostra cima in panorama

  • Gab in vetta col "mostro" di cima

  • ecco la vista verso i tiri successivi. da qui in poi, non si va oltre il 5a, ma visto che abbiamo scelto una via di diedro......affronteremo cmq dei brividi dovuti al percorso bagnato che renderanno dei tiri di 4, ben più complicati dell'unico tiro di 6. e vabbè......un po' di emozione in più... 😉

  • decidiamo per le calate in doppia visto che c'è neve e il sentiero, con le scarpe da ginnastica, rischia di essere tutto tranne che agevole e divertente. Ecco Paolino in calata dallo strapiombone di 6b della via accanto alla nostra

  • ecco il Galletto sullo strapiombino del 6a. per fortuna ben chiodato e meno difficile di quanto potevamo aspettarci inizialmente

  • eccoci in cima!! ma......uè!!! guarda chi c'è!! il Niggah col cappello da notte??? come avrà fatto a raggiungerci fin qui?? mah............ 😛 😀 😀

  • Paolino in vetta col "mostro" di cima

  • il bellissimo boschetto colorato alla base della parete con i raggi del sole che lo illuminano di mille colori

  • galletto alla terza sosta, soddisfatto e divertito, con sullo sfondo i meravigliosi alberi colorati dalla stagione

  • Gab in arrivo verso la fine del secondo tiro

  • vista delle placche accanto a noi dalla prima sosta

  • avvicinamento finale con attraversamento in 10-15 cm di fresca + bosco con foglie secche e erba di montagna scivolosa. uno spasso per i nostri eroi in scarpe da ginnastica.... 😉

  • Ecco finalmente lo spigolo della via che abbiamo scelto! Prima parte un po' bagnata, ma non sembra grave. Per il resto pare sia al sole e quindi la accendiamo

  • stavolta niente bim-bum-bam. parto io e bona. lascio volentieri il secondo tiro di 6a al Gallo perché sapevo che era di strapiombo. a posteriori un po' me ne pento perché il 6a non era niente di che e la sequenza finale ha dato i tiri più interessanti al Gallo.....ma va bene così. oggi era.....per plesir

  • Arriviamo in questa simpatica frazione della valle di Champorcher e subito arriva a trovarci sto gatto rufiano e rompiballe che miagola abbestia e si struscia come non ci fosse un domani. Un po' di corda gliela diamo....ma nel giro di breve rompe i maroni e lo salutiamo partendo per il nostro avvicinamento

  • Dopo una ventina di minuti di cammino, arriviamo in vista delle placche di Oriana. Di fronte a noi, il settore sinistro, che però pare avere neve anche in parete e quindi rimaniamo per il settore destro dove abbiamo annusato una via interessante e, a vista, ben sgombra da neve

  • immancabile foto pagliaccia di cima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *