Ferrata “Maurizio” al Monte Alben

Ferrata “Maurizio” al Monte Alben

postato in: Ferrate | 0
da CONCA DELL’ALBEN – PASSO ZAMBLA (BG) a CIMA CROCE tramite FERRATA MAURIZIO – disl. positivo 600 mt. – ferrata/arrampicata

Marthy era un po’ che non veniva in montagna con me….
Ieri sera ci siamo sentiti e gli ho proposto di fare un giretto da qualche parte.
Ad un certo punto lui la butta li per fare una ferrata e così ci accordiamo sul più e il meno.
Cercando qua e là, trovo questa ferratina che ancora mi mancava.
Non leggo nemmeno la relazione.
Vedo che più o meno ci sta come tempi/posti e la accendiamo.

Arrivati in loco, ci troveremo di fronte a difficoltà più interessanti del previsto, ma soprattutto troveremo dei bei muri verticali e anche leggermente strapiombanti e su continuità, che di certo non ci aspettavamo.
Poi la ferrata è stra-attrezzata e molto ben appigliata in roccia, quindi nessun problema….però nella testa pensavamo di fare una cataminchiata ed invece alla fine è stato divertente e molto gradevole!
Per scendere, scegliamo il giro lungo e panoramico, giusto per fare anche due passi a piedi e goderci la giornata.
Qui secondo me c’è da tornarci per farci skialp…parete sempre in ombra anche in estate.
In inverno prevedo polvere stellare!! 😉
Se vi piacciono le ferrate e siete allenati, fateci un salto.
E’ divertente ed intrigante.
Piuttosto breve ma molto piacevole!

Ferrata "Maurizio" al monte Alben col Marthy

  • Ferrata

    Indovina indovinello cosa c'è in cima al monte Croce???!? Ma una croce ovviamente!!! 😛

  • Ferrata

    nuova foto del profilo!!! Eh oh....quando uno c'ha le doti.... 😀 😛

  • Ferrata

    Questa non è tanto bella come foto, ma si vede Marthy che corre in discesa e quindi vale todo!!!

  • Ferrata

    E' "presto" e quindi non possiamo esimerci dalla birra d'ordinanza e 4 chiacchiere prima di salutarci

  • Ferrata

    Ed ecco il nostro bel giro di oggi!

  • Ferrata

    Altra vista del monte Arera durante la discesa, interessante per le chiazze formate dalle nuvole che ne ricoprono in parte la superficie

  • Ferrata

    dopo aver fatto il giro dell'oca (che non ve lo sto nemmeno a dire), riusciremo a tornare verso la macchina e nel punto d'inizio della nostra gita. Ecco la parete che abbiamo affrontato vista con la luce del pomeriggio

  • Ferrata

    Tratto del nostro sentiero di discesa che aggira la montagna da cui siamo saliti. Il paesaggio è simile alla grignetta o giù di li

  • Ferrata

    Dopo un po' di cazzeggio, si scende. Potevamo scendere dalla direttissima.......ma il Marthy opta invece per il giro panoramico e così faremo.....un gran bel giro dell'oca. Ma vabbè.......è valso sicuramente anche solo per la foto che arriva dopo la prossima.... 😀 😀 😀

  • Ferrata

    Marthy soddisfatto con la croce di vetta!

  • Ferrata

    Attimi di sospensione aerea.... 😉

  • Ferrata

    una fila di campanule montane sbucano dalle rocce calcaree

  • Ferrata

    Marthy e un bel branco di pecore a pochi passi dalla cima del monte Croce

  • Ferrata

    Superate le difficoltà, atterriamo su una piazzola e abbiamo il tempo di scattare una foto del panorama in direzione dell'Arera

  • Ferrata

    Questa invece è una vista della cresta che dovremo attraversare per raggiungere la croce di vetta

  • Ferrata

    Intanto, nel punto più alto della nostra ferrata, Marthy si assetta per riposare e per magnare qualcosa

  • Ferrata

    Proseguiamo quindi verso la vetta del monte Croce, a pochi minuti da dove siamo atterrati. E subito, troviamo questo splendido cartello. Niente cacca.............peccato che gli stambecchi, le pecore e chissà chi altro, lì intorno abbiano disseminato di merda buona parte delle creste, rendendo il cartello estremamente buffo da leggere!

  • Ferrata

    Un po' di gloria anche per me e subito regalo una bella faccia da accecato! 😛

  • Ferrata

    selfie insieme!

  • Ferrata

    Panorama verso nord con il Marthy che fa la pappa!

  • Ferrata

    Questo è un po' il punto chiave del muro. C'è un pezzo di circa 4-5 metri in cui la roccia strapiomba e le sicurezze si allungano. Visto così sembra una cacata ma le foto non rendono. E' interessante e anche esposto. Poi vabbè......è sempre una ferrata... 😉

  • Ferrata

    Arrivati al termine della ferrata, nel punto più alto, vediamo di fronte la cima vera e propria del Monte Alben, che però è molto in là e non rientra nei nostri itinerari, quindi la lasceremo dove sta. Andremo invece a fare un saluto alla croce di vetta del monte Croce, che è a pochi passi da noi.

  • Ferrata

    Alla fine sarà un muretto di una 50ina di metri, di cui però, solo 5-6 difficili. Il resto sarà piuttosto easy

  • Ferrata

    Panorama verso sud, con la cima principale del monte Alben

  • Ferrata

    caccia fuori le risorse dallo zaino e ne escono ben 3 panini più 2 etti di affettati vari. Grazie a dio non arriverà ad avere tutto questo appetito! ;P

  • Ferrata

    Marthy prima di affrontare una delle difficoltà chiave del secondo muro

  • Ferrata

    Credeva di essere arrivato.....e invece leggo la relazione (per la prima volta) e scopro che ci aspetta un altro muro con difficoltà potenzialmente maggiori. La faccia di Marthy esprime tutto l'entusiasmo all'idea!! 😀 😀 😛

  • Ferrata

    Ci avviciniamo alla parte terminale del primo muro. Comunque, si tratta di scalata piuttosto continua per circa 60 metri e il buon Marthy ci sta mettendo tutt'o'core!

  • Ferrata

    All'uscita del muro, c'è un bel terrazzino erboso e panoramico dove possiamo fermarci a riposare per un po' e rifocillarci.

  • Ferrata

    Marthy engaged!! 😉

  • Ferrata

    progressione del Marthy sul primo muro

  • Ferrata

    progressione del Marthy sul primo muro

  • Ferrata

    Ecco Marthy dopo i primi metri del muro centrale. Una parete di circa 60 metri verticale e strapiombante, esposta, ma anche ben appigliata e su calcare di ottima fattura, quindi molto divertente da scalare. Ci vuole un po' di fisicità....ma comunque in ferrata ci si può riposare più o meno quando si vuole e quindi procediamo tranquilli

  • Ferrata

    dopo la prima parte di ferrata decisamente poco interessante, arriviamo ai piedi di questo muro di circa 100-130 metri sul quale si svilupperà la parte interessante della nostra ferrata. Ancora pochi minuti e ci siamo

  • Ferrata

    Eccoci all'attacco delle difficoltà. Notiamo subito che comunque sono state piazzate delle staffe artificiali per i piedi. Quindi, per quanto difficile possa essere, è sicuramente molto attrezzata come ferrata. Partiamo fiduciosi (o almeno....io sono fiducioso. Marthy un po' meno! Ma comunque verrà su come un leone.......con la panza.....ma pur sempre un leone 😛 )

  • Ferrata

    di fronte a noi il Monte Arera e il passo di Zambla

  • Ferrata

    Marty durante l'avvicinamento all'attacco. Comincia già a mettere le mani avanti dicendo che non sta molto bene. In realtà si è semplicemente disabituato a fare sforzi. Ma ora ci pensa Zio a riportarti sulla retta via... 😛

  • Ferrata

    Al parcheggio abbiamo anche lo specchietto della nostra ferrata su espositore gigante. Evidentemente è una classica da ste parti

Lascia un commento