A spasso per la Val Nambrone

pubblicato in: Trekking | 0
VAL NAMBRONE – trekking

Dopo le vacanze in Corsica, approdiamo in quel di Campiglio dove ci ospiteranno i miei per una settimanella abbondante.
Fortuna vuole che quest’anno ci sia anche mio fratello e così si prova a combinare qualche gitarella insieme.
Noi siamo poco allenati e quindi ci fa gioco partire senza troppe pretese con gite tranquille.
La val Nambrone non è bella…….è TROPPO bella!!!…….e quindi la “usiamo” come punto di inizio per mettere su un po’ di gamba senza una meta precisa.

Bella ravanata a zonzo e fuori sentiero x noi.
Il tutto, è culminato in un punto dove c’erano una mililonata di soffioni di cotone che in quell’ambito facevano la loro porca figura.
Per non parlare del contesto globale e dei suoi paesaggi!
Vabbè va….gustatevi sta gitarella senza pretese….
E’ goduria per gli occhi!!

Giretto in Val Nambrone + funghi

  • Il nostro bel bottino del pomeriggio disteso a seccare

  • Dodo e il Cornisello up

  • Nel pomeriggio poi, gitarella a Cavrados che ci porta a casa 4 bei porcinetti inaspettati

  • Cornisello da di fianco

  • Batuffoloni Undergound 6

  • Dodo, Erica e il Cornisello superiore

  • Gab cazzeggia in placca lungo la discesa

  • Batuffoloni 1

  • Batuffoloni Underground "I like ta move'it move'it" 7

  • Tutti insieme di fronte al lago superiore di Cornisello

  • Laghetto e Batuffoloni 5

  • in vista dei laghi di Cornisello

  • Batuffoloni 4

  • Fratelli e Batuffoloni 2

  • "Heidi" e Batuffoloni 3

  • Poco dopo, ci caliamo in valle in un punto magnifico, dove sorgono migliaia di batuffoloni di cotone estremamente caratteristici. Beccatevi la carrellata fotografica di questa bella valletta!

  • Eccoci al "punto di ristoro". Pronti a magnare panini, frutta e quant'altro ci siamo portati dietro.

  • Il Frate e la Erica scendono un pezzettino verso il punto che abbiamo adibito come "punto di ristoro".

  • Oggi si va alla cazzo. La "meta" sarebbe la cima di Cornisello a 3100 e rotti metri...... ma siamo tutti fuori allenamento, e quindi molleremo moooooooooooolto prima!! Intanto però, risaliamo ad cazzum su sfasciumi in direzione della vetta

  • Siamo all'ultimo risalto roccioso prima di arrivare in cresta. Qui decidiamo di mollare la cima, per il poco allenamento e per la situazione meteo che ci pare ben poco stabile guardandoci attorno

  • Questi sono i funghetti allucinogggggeni che crescono nella cacca di mucca. Vi invito ad assaggiarli se ne avete il coraggio!!!

  • Rospetto nascosto tra le rocce

  • ci innalziamo, e sotto di noi appare il lago superiore di Cornisello

  • partiamo con molta calma verso le 10:30 dal parcheggio del Cornisello. Sappiamo che nel pomeriggio verrà a piovere e quindi non ci sbattiamo più di tanto. Vogliamo solo fare due passi di riscaldamento

  • io e Dodo accanto al Lago Nero

  • tempo mezz'oretta, giungiamo al bellissimo Lago Nero, dal quale c'è una vista del Brenta da URLO! Più godibile nel pomeriggio comunque, a causa delle condizioni di luce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *