Via Brontolone al Brentalone – Relax vista lago

postato in: Arrampicata, Vie lunghe | 0
ALBONICO (CO) 380m, fraz. di SORICO – VANDEA – Via BRONTOLONE al Brentalone – Arrampicata sportiva – Difficoltà 5b (5a obbl.) – Sviluppo 100m – Esposizione SUD-EST

Con l’idea di esplorare questa nuova area di arrampicata, la via Brontolone al Brentalone ci sembrava essere un ottimo modo di introdurci all’ambiente: via facile, pochi tiri e ben considerata dai ripetitori.

In effetti siamo rimasti molto contenti, in particolar modo per la qualità della roccia (gneiss) che si è dimostrata superlativa e poi per la chiodatura plaisir, che consente sempre un’arrampicata serena e senza stress, principalmente di placca.

La via viene via bene e in fretta, motivo per il quale alla fine abbiamo deciso di provarne una seconda (via Materia esotica nel mondo quantistico) che invece ci ha dato le giuste gatte da pelare, pur mantenendo le stesse caratteristiche della prima, ovvero ottima roccia e chiodatura giusta.

Il Brontolone ben si presta ai principianti e crediamo essere una buona introduzione all’arrampicata a Vandea (al momento lo diciamo con la nostra infinita esperienza di BEN 2 vie ripetute :P).

Ad ogni modo il buon Andrea Savonitto e i suoi soci hanno attrezzato qui a Vandea in soli 3 anni ben 40 vie per un totale di circa 120 tiri di corda, su difficoltà che vanno dal 4a al 6c e sono tutte da esplorare!!

INTERESSATI AGLI SCHEMI DELLE VIE?
– Trovate un depliant al Bar DA CHITI PIAN DI SPAGNA (alla rotonda vicino al ponte del passo a Sorico) a 5 €, il cui ricavato finanzia in parte spit e attrezzature x Vandea.
– Le vie sono documentate anche nella nuova guida VALCHIAVENNA SELECT CLIMBING di Guido Lisignoli, reperibile solo al Camping Acqua Fraggia a Piuro, a 10 €.
– Potete anche consultare online la galleria fotografica di Andrea Savonitto sull’intera operazione di chiodatura a Vandea, con i relativi schemi delle vie principali a questo link.

– Infine, trovate uno schema generale e una panoramica d’insieme dei settori di Vandea nella nostra gallery, ultima foto

Avvicinamento

Raggiunto il paese di Albonico si sale verso la sua chiesetta e subito dopo, a seguito di una strettoia, si trova un parcheggio per 7-8 macchine. Se fosse pieno troverete altri parcheggi più in basso, sempre in paese.

Dal parcheggio alto si segue la strada fino ad un cartello sulla destra che indica la Casa Simona accanto alla quale parte uno stradino che si inoltra nella vegetazione.

Si supera in breve un ponticello (se avete poca acqua, qui è l’unica occasione di fare scorte!!) per poi procedere altri 10 minuti fino a dei cartelli di legno che indicano il sentiero del Giubileo.

Seguire l’indicazione del Giubileo verso sinistra procedendo in mezza costa tra sali (meno) e scendi (di più) fino ad incontrare su un grosso albero un cartello bianco con l’indicazione “arrampicata Vandea) e la freccia a destra.

Ignorare il suddetto cartello che porta verso il settore in cui si trovano le vie Materia esotica nel mondo quantistico e La vita e bella (tra le altre) e proseguire invece dritto nel bosco fino a quando il sentiero inizia a salire in modo più deciso sulla sinistra.

Seguire la scalinata e i tratti in salita ben segnati.
A un certo punto troverete alla vostra destra un altro cartello bianco con la scritta “via Brontolone” con freccia a sinistra.

Mollare quindi il sentiero principale e seguire gli ometti che salgono lungo dei muretti a secco fino a trovarsi in una piana con dei ruderi di case abbandonate.
Qui seguire ancora gli ometti verso sinistra (faccia a monte) per altri 2-3 minuti fino alla base della parete.

La via è indicata con una scritta di vernice bianca, più o meno in corrispondenza dello spigolo destro della parete.

Descrizione della via

  1. 5b (25m) – Alzarsi in corrispondenza dello spigolo aiutandosi con un grosso sasso a destra e vincere il primo muretto (5a).
    Poi altra placca fino in sosta (5b).
  2. 4c (20m) – Procedere in verticale per placca più lavorata fino alla comoda sosta.
  3. 5b (30m) – Si piega in diagonale sinistra fino a rimontare una sorta di breve diedro, poi in verticale e infine passo un un po’ più delicato in diagonale destra fino alla sosta.
  4. 4b (30m) – Per facile placca fino alla sosta pochi metri sotto la cima.

Da qui è possibile proseguire per una ventina di metri (3°) fino alla cima (presente eventuale sosta) oppure calarsi in doppia.

Discesa

Se vi basta questa sola via, giunti all’ultima sosta risalite fino ai ripetitori dai quali, sulla sinistra, parte una stradina che riporta in circa mezz’ora fino al paese.

Se invece volete fare altre vie, è possibile calarsi con due calate di circa 50-55m fino alla base della parete oppure con 4 calate sui 25-30m.

Da qui a ritroso per il sentiero fino al settore che cercate.

Giudizio

Roccia bella, spittatura ottima, difficoltà contenute e tiri corti: se è questo che cercate, con questa via fate sicuramente bingo!
Ad ogni modo consigliamo di abbinarla a qualche altra via nei dintorni in modo da sfruttare al meglio la giornata.
Le vie hanno tutte esposizione est o sud est e sono a bassa quota, quindi sono accessibili tutto l’anno eccetto d’estate dove il caldo è davvero eccessivo.
Se cercate gli schemi delle vie vedete il box grigio nell’introduzione dell’articolo e l’ultima foto del nostro album fotografico per lo schema di Brontolone (grazie ad Andrea Savonitto).

Condividi su
Disclaimer

Attenzione: Le attività che si svolgono in montagna quali alpinismo, arrampicata, scialpinismo, ma anche il semplice escursionismo possono essere potenzialmente pericolose: la valutazione del rischio spetta alla responsabilità di ognuno singolarmente, in base alle proprie condizioni psico-fisiche e alle condizioni ambientali. Relazioni e descrizioni all'interno del blog sono frutto della nostra personale esperienza, possono contenere imprecisioni nonostante la nostra attenzione; le foto e i video possono essere utilizzati esternamente solo a fronte di richiesta e autorizzazione scritta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.