Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

postato in: Arrampicata, Vie lunghe | 0
da PIANI RESINELLI (LC) a MAGNAGHI CENTRALE – disl. positivo 750 mt. – vie di roccia/arrampicata

Oggi non avevamo grandi cose in mente.
Il meteo non era dato particolarmente stabile e così abbiamo optato per una vietta.

Il giro dei Magnaghi è un gran classicone che però l’anno scorso non abbiamo completato causa maltempo e che quindi abbiamo pensato di riprovare quest’anno incrociando le dita riguardo alla fottuta nuvola della Grignetta (chi va spesso in Grignetta la conosce……si chiama Abelarda….la nuvola bastarda….).
Stamattina il cielo era terso e quindi eravamo speranzosi.

Abbiamo salito il Magnaghi meridionale dallo spigolo Dorn.
Vietta facile ma carina (6 tiri sul III+ / IV) e su bella roccia.
Ce la siamo proprio goduta.

Arrivati in cima, affrontiamo il “traversino” che porta verso il Magnaghi centrale e lì la nuvola Abelarda ha iniziato a scassare ‘u cazzo pesantemente.
Tutto attorno a noi inizia a non vedersi più nulla, si sentono tuoni continui, quasi un gorgheggiare del cielo.
Arrivati in cima al Magnaghi centrale non ci resta che guardarci in faccia sconsolati e preparare di corsa le doppie per la discesa, in quanto il temporale era ormai imminente e provare a salire l’ultimo torrione sarebbe stato troppo da stronzi.
Inutile dire che dopo aver preso un po’ di pioggia lungo le tre calate, al termine di tutto, è tornato il sereno……….ma questo fa parte della legge di Murphy ed è una legge che la nuvola Abelarda della Grignetta segue alla lettera!

E vabbè va…….almeno i 7-8 tiri che abbiamo fatto sono stati divertenti e la giornata ce la siamo goduta lo stesso.
Il tutto ovviamente, con tappa finale all’Alva…

 

Grignetta - Giro dei Magnaghi

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    così come non può mai mancare la sosta all'Alva, dove oggi ci siamo sparati 2 panini Imperatore, un piattino di costine di capra e un piattino di pizzoccheri, il tutto innaffiato da un paio di bicchieri a testa di vino rosso. Viva!

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Ecco più o meno lo schema del giro che abbiamo fatto noi. Le calate non sono quelle ma il giro in rosso è più o meno il nostro

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Solita fotina di Lecco dalla Cermenati che non può mai mancare... 😛

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    di nuovo lungo il traverso di collegamento tra la Sinigaglia e la Cermenati a pochi passi dalla nostra discesa finale

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Arrivati di nuovo nei pressi dell'attacco, smette di piovere e il cielo si apre leggermente. Ci girano anche un po' le palle perché per chiudere il giro ci mancavano solo 4 tiri sul Magnaghi settentrionale e mollare così ci ha fatto girare non poco le palle. Ma vabbè.......così è andata. Portiamo comunque a casa con soddisfazione quello che abbiamo potuto fare!

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Di fronte a noi il Magnaghi settentrionale con le 2 cordate che abbiamo davanti appese a mezza parete. Qui non si vede, ma ha già iniziato a piovicchiare leggermente. Il pilastro l'ho fotografato in un attimo in cui si è aperto il cielo ma pochi secondi prima non si vedeva nemmeno.

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Erica attraversa tra i due torrioni

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Ragioniamo un attimo sul da farsi ma a questo punto sembra a tutti evidente che dobbiamo per forza calarci. I tuoni sono continui e tra breve la pioggia aumenterà.....cosa che effettivamente succederà nel giro di pochi minuti. Ci caliamo quindi lungo Oransoda insieme ad un'altra cordata

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Parte BatNiggah sulla seconda calata! 😀

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Erica lungo la prima calata da 35mt

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Erica sol soletta in cima al Magnaghi centrale

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Siamo ormai giunti al congiungimento con Oransoda che è la normale al Magnaghi centrale. Da qui in pochi metri si è in cima al torrione

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Erica in "atterraggio" dopo la prima calata

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Dalla cima del Magnaghi meridionale, si scende una 15ina di metri fino a questo intaglio dal quale è possibile portarsi sulla parete del Magnaghi centrale per poi risalire fino alla sua cima

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Tocca al Negher che si butta oltre l'ostacolo

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Erica nel punto che ha trovato più duro

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Negher nel passaggio tra le due cime

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Ancora qualche roccetta un po' unta ma con ottime prese

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    noi invece nel frattempo siamo in vetta al Magnaghi meridionale. Ma qui, c'eravamo già arrivati l'anno scorso, anche se da un'altra via.

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Ecco il termine dell'operazione di recupero. Se guardate bene sotto l'elicottero ci sono appesi il soccorritore e il tizio che s'è fatto male

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Poco dopo, arriva l'elicottero del soccorso alpino. Tutte le cordate si guardano attorno cercando di capire se c'è qualcuno che si è fatto male. In realtà dopo un po' di giri dell'elicottero capiamo che si è fatto male qualcuno sul sentiero della Sinigaglia e quindi torniamo a preoccuparci delle nostre faccende

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Erica a metà del tiro centrale

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Qui il sentiero è franato ulteriormente perché ormai si procede tra sfasciumi senza una vera e propria traccia. Sono solo pochi metri comunque

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    La sosta da dove faccio sicura è esattamete accanto alla cima del sigaro Dones che si vede subito dietro con la sua bella croce rossa

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Dopo un po' di ravanare arriviamo ad una bocchettina e subito sotto di noi vediamo l'attacco della nostra via: lo spigolo Dorn

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Erica dà il suo capo di corda al Niggah perché tocca a lui andare da primo

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Niggah nell'ultimo pezzo del secondo tiro

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Tempo mezz'oretta arriviamo al bivio che dalla Cermenati porta verso la Sinigaglia e i Magnaghi

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Parto io e concateno i primi due tiri per un totale di 45 metri filati. Erica e il Niggah in risalita verso la fine del secondo tiro

  • Torrione Magnaghi Meridionale e Centrale

    Al parcheggio, becchiamo un gruppo di una decina di ragazzi pronti a partire per l'addio al celibato di uno di loro, da festeggiarsi rigorosamente in parete. Eh dai.....l'hanno conciato bene! 😀

Lascia un commento