Cresta SW al Monte Castello di Gaino

postato in: Alpinismo, Arrampicata | 0
da GAINO (BS) a MONTE CASTELLO DI GAINO – disl. positivo 550 mt. – vie di roccia/arrampicata

Rieccoci per la seconda volta su questa magnifica cresta sulle sponde del lago di Garda.
L’altra volta, l’ho affrontata con il resto dell’Armata Brancaleone in una giornata dove ne sono successe di tutti i colori (pioggia, discesa sbagliata da un bosco infernale, arsura lungo la salita…..una traggggggedia!!).
Questa volta ho detto “eh cacchio, domani danno sole e caldo da quelle parti….perché non portarci la Ericuzza che su questa sicuramente si diverte?”.

Ehhhhhhhhhh……………….quasi………..

Premessa: la cresta è DAVVERO splendida.
La roccia è un calcare meraviglioso, lavorato, pieno di tasche, buchi, clessidre e quant’altro.
Una roccia da sogno.
E pure la cresta è bellissima.
Tutta da scalare con continuità, su gradi semplici che stanno tra il secondo e il IV+ (con due varianti di 5c/6a).
L’unica roba è che è un po’ lunghetta…..sono 550 metri di parete su oltre 700 metri di sviluppo di arrampicata.
Non proprio una bazzecola per chi non è abituato al ritmo delle vie lunghe (lunghe….).

Bene…la mia signora ha affrontato la prima parte alla grande, divertendosi, scalando bene ed affrontando tutta la parte di III / III+ senza nemmeno la corda di conserva.
Peccato però che a metà, era praticamente morta e io non ho del tutto saputo cogliere la sfumatura.
Inutile dire che il resto della cresta è stata affrontata con la propulsione a madonne, con ogni passo accompagnato da uno sguardo di maledizione nei miei confronti e dell’universo intero.
Gli epiteti che mi ha dedicato sono paragonabili solo a quelli della nostra prima esperienza sul Caré Alto e a quelli della parete nord della Brenta.
Io onestamente, come al solito, mi sono divertito
Ma vabbè, FORSE ci sta che come lunghezza questa fosse un tantino eccessiva per le sue corde
Ad ogni modo bellissima cresta, da fare assolutamente.
Magari con un po’ di allenamento alle lunghe vie in modo da mantenere il maggior numero possibile di santi in paradiso

Con “E.” la controrelazione, il lato oscuro della via

 

[fb_album id=”10212202114236463″ wp_photos=”true”]
Seguiteci e condividete i nostri articoli su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *