Cresta di Piancaformia – invernale

Cresta di Piancaformia – invernale

Bella crestina di misto sul Grignone che avevamo messo in aspettativa da un bel po’.
Sto weekend c’erano le condizioni perfette e siamo andati.
La prima cosa da far presente è che….non finisce mai e non molla mai!!
Cresta eterna, lunga e anche piuttosto faticosa in invernale.
Vi dico solo che siamo partiti alle 9:00 e siamo tornati alla macchina alle 18:10 circa.

La prima parte della cresta è abbastanza noiosa e monotona, ma verso 3/4 inizia il divertimento e la salita verso la cima del Grignone regala pendenze su neve e misto MOOOLTO interessanti e attraversamenti su crestine affilate davvero piacevoli e intriganti.
Il paesaggio poi, è qualcosa di magnifico…come sempre sul Grignone.
Stasera ho mangiato 1 cinghiale e 4 polli fritti per riprendermi dalla stancata, ma come sempre…..ne è valsa la pena!

Alla prox!!

 

Cresta di Piancaformia in invernale

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    io e il Gallo corriamo in discesa lungo i bei pendii

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Luca e Gallo dopo il pezzetto di cresta molle. Io attendo al sole poco più in su

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    cominciano a farsi vedere le pendenze

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Gab attende il gruppo sulla cima della cresta

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    dai raga che ci siamo!!

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    qui un minimo si intravede il dirupo, anche se mancano quei 1000 mt..... 😉

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    ciao raga! quassù è fighissimo!!

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    attraversamento di vegetazione inattesa!

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    fotazza di gruppo!!

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    gab attraversa la cresta

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    bella foto del gruppo lungo la prima risalita

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    fotazza di gruppo bis!! Grandi ragazzi!!

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    attraversando le fantastiche gobbone della Grigna, torniamo verso valle

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Ecco più o meno il nostro percorso di oggi, sia in salita che in discesa. Inutile dire che la linea sulla cresta è ovviamente quella di salita! 😉

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    appena arrivato, mi accoglie questo corvo che sembra addomesticato e che aspetta di vedere se per caso ci scappa del cibo x lui

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    le pendenze però non mollano e bisogna risalire ancora qualche metro molto pendente

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    ancora una bella cresta esposta per i nostri eroi!! ma passato il pezzo peggiore, la testa è tutta verso il rifugio e il riposo

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    ormai il gruppo è quasi fuori dal punto pericoloso. E' tardi e il Brioschi è ormai a poche centinaia di metri di distanza

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Superato lo scoglio del muro pendente pensiamo di aver terminato le difficoltà, e invece si presenta un altro muro, con pendenze simili, ma con arrampicata su misto. Qui vediamo Gino che supera il pezzo di roccia in mezzo alla risalita (la parte più difficile)

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Questa è la parte alta della prima risalita impegnativa. Un muro di una 40ina di metri con pendenze tra i 35° e i 50-55°. Molto interessante e divertente!!

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    mentre i nostri eroi attraversano, ecco un bel panorama con tutto l'arco alpino, la nostra cresta e le gobbe fichissime del Grignone

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    fotazza delle gobbe del Grignone. davvero invitanti!!

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Eccolo di nuovo in cresta! Il Gallo e Luca però, gradirebbero la corda per questo pezzo di salita, e il buon Gino improvvisa una sosta su piccozze e fa sicura dall'alto ai due

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Appena arrivati in cresta dopo il pezzo duro, c'è poi un attraversamento su neve mollata dal sole che lascia qualche brivido. Ecco Luca nel mezzo dell'attraversamento

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Gino si chiude per affrontare l'uscita dal muro

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    ci avviciniamo verso la salita finale, che anche a vista, sembra ben più impegnativa delle altre

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    il corvo si piazza in attesa sulla barricata del rifugio, col bellissimo sfondo dell'arco alpino

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    arriviamo al rifugio dopo circa 6 ore e mezza di cammino. siamo esausti e affamati. ma non abbiamo tempo da perdere visto che la discesa sarà anch'essa eterna. pappiamo qualcosa di veloce, riposiamo un momento e poi si scende verso valle. arriviamo al parcheggio che ormai è il tramonto. Bellissima gita ma luuuuuuunga e faticosa. Ci vuole allenamento per ste robe!

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    il gruppo attraversa uno dei ponticelli sospesi lungo la via di avvicinamento

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    ultimo attraversamento e siamo finalmente in vetta!

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Risaliamo anche questa pendenza, attraversiamo un pezzetto di cresta, e di fronte a noi appare finalmente la salita finale verso la cima del Grignone. Mancano più o meno 250mt di dislivello.....ma saranno i più impegnativi di tutta la gita

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Guardiamo verso monte e ci rendiamo conto che manca ancora un botto di strada....e che presto dovremo risalire almeno un centinaio di metri facendo fatica

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Luca è stanco morto...ma non solo lui. Siamo tutti stanchi ed affamati. Non ci aspettavamo uno sviluppo così elevato. E ancora, dobbiamo affrontare la parte più tosta

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    il Gallo in cima all'ultimo bricco attraversato e Gino in arrivo

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    subito dopo la discesa, altra salita...e ovviamente, altro attraversamento di cresta

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    ecco invece Gino che simula la slackline zompettando sulla cresta

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Qua bisogna scendere con un po' di pendenza. Sotto c'è un bel verticalone e bisogna stare attenti

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Dopo due crestine esposte e divertenti, non può che attenderci un altro po' di salita!

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    ancora qualche roccetta....capiamo che forse a breve inizierà la parte divertente

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Luca nel mezzo dell'attraversamento

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Eccolo bello divertito!

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    OHHHHHHHHHHH..........finalmente un po' di creste e di roccette di un certo livello!! Qua ci sarà da divertirsi!! evvai!!!

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    begli scorci sul versante destro della cresta su cui ci stiamo muovendo

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    risaliamo la parte rocciosa per portarci sulla sottile linea di cresta esposta

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Il Gallo invece parte chino e timoroso.....vorrebbe la corda, ma nessuno è disposto a tirarla fuori per questo micro pezzettino di cresta, quindi dovrà camminare! 😉

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Luca attraversa guardando bene dove mettere i piedi

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    guardando all'orizzone, capiamo che presto inizieremo a divertirci un po'

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Guardando invece verso il vallone della Grigna alla nostra sinistra, vediamo che la discesa sembra molto interessante e mangiamo le mani per non aver dietro gli sci

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Gino durante una delle innumerevoli risalite iniziali

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    suuuuuu.......e giùùùùù.....suuuuu.....e giùùùù.... 😉

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    A pochi minuti dalla partenza, vediamo già di fronte a noi la cresta che dovremo affrontare. Il Gallo pregusta

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    anch'io osservo la nostra meta e...la vedo lunga!!

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    questa così....giusto perché stavo aspettando da troppo tempo e mi annoiavo 😉

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    nel frattempo, sullo sfondo inizia a vedersi l'intero arco alpino, oltre che il lago di como che fa sempre la sua porca dall'alto

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    dopo più o meno un'oretta, arriviamo finalmente in cresta, ma molto.......molto lontani dalla nostra meta!

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    finalmente un po' di misto! 3 roccette in croce, giusto per darci un po' di allegria

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    merda........ancora salita!!

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Ecco Luca sulla prima salitina

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    ecco Marco in uno dei primi attraversamenti vagamente interessanti della gita

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    iniziamo ad acclimatarci sulla nostra cresta. per ora tanto cammino e dislivello e pochissime emozioni, a parte il paesaggio da urlo

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    dopo un po' di inutile dislivello senza emozioni, è ora di inforcare i ramponi. inizia la neve un po' più seria e soprattutto, iniziano le pendenze

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    Ecco il gruppo al completo (me escluso in quanto "fotografazionista"...). Partendo dal primo piano, il Gallo, Luca, Marco, il padre di Marco e Gino

  • Cresta di Piancaformia - invernale

    il Gallo e Gino in risalita sulla prima pendenza nevosa

Posted from Lombardy, Italy.

Lascia un commento