Taccuini …estremi!

postato in: nello zaino | 0

RETTIFICA

Ci è giunta notizia che IDAE è ancora in produzione (ne siamo felici): lo trovate sul sito www.idae-extreme.com ma anche su amazon. 

Non tutti hanno l’abitudine di tenere un taccuino di viaggio, ma per alcuni il quadernetto tascabile è irrinunciabile: tradizione di moltissimi viaggiatori, che risale a quando non esistevano macchine fotografiche o smartphone e i paesaggi si immortalavano disegnandoli, fino ad arrivare ai giorni nostri, dai carnet de voyage passando per i celebri i taccuini di Bonatti. Annotazioni di percorsi, mappe, erbari, appunti, due righe scritte accanto al fuoco, un taccuino pesa pochissimo e contiene le memorie di quando si viaggia con calma, assecondando i tempi di madre natura.

Ma c’è un problema: lontano dall’agio di una camera d’albergo o di un bar, all’aria aperta, in montagna o in mezzo al mare, il rischio è di rovinare irrimediabilmente il taccuino e il suo contenuto a causa di un’inaspettata pioggia battente o con un tuffo imprevisto in acqua… Ebbene, la soluzione c’è, o ci sarebbe, perché qualche passo avanti a livello tecnologico dalle esplorazioni di Bonatti l’abbiamo fatto: il taccuino impermeabile, extra strong.

L’abbiamo cercato: in commercio non ne esistono poi molte versioni, forse perché ormai ci si concentra nello sviluppo di notepad e telefonini con queste caratteristiche, senza pensare che un quadernino di carta, al contrario dei ben più fragili marchingegni di cui sopra, non ci lascerà mai senza batteria. Alla fine ne abbiamo ordinato uno, scegliendo quello con il concept più interessante anche se pare non essere più in produzione: ed è un peccato, perché lo abbiamo testato e funziona davvero!

Fermo restando che è preferibile utilizzare una penna e non una matita per scriverci sopra, l’acqua fa appena sbiadire l’inchiostro, che comunque non macchia la pagina, e una volta asciugata rimane perfettamente traccia di quanto annotato.

Il piccolo moschettone può essere effettivamente utile, oltre che estetico, per appendere il taccuino all’interno della tenda (o fuori dallo zaino nell’attesa che si asciughi!)

 

 

Linkiamo a seguire il video di presentazione di “Idae”, il taccuino che abbiamo provato noi, sperando che l’idea venga ulteriormente sviluppata e che un prodotto con queste caratteristiche trovi la sua nicchia di mercato tra viaggiatori e moderni esploratori: lunga vita ai taccuini, soprattutto se “estremi”!

Lascia un commento